Benvenuti in Cor et Amor

Benvenuti in Cor et Amor - il blog di Nardi Luca

CoretAmor.com é il blog, dedicato alle attività che propongo e svolgo riguardanti I GIOCHI DELLA GENTILEZZA. Nel blog racconto la mia esperienza di allenatore, formatore e designer dei I Giochi della Gentilezza e tutor dei Giochi della Gentilezza in Scatola, presentando le attività ludiche che propongo negli ambiti SCUOLA e FORMAZIONE, FAMIGLIA e SOCIALE, CULTURA e SPORT, FESTA e DIVERTIMENTO. Il blog di Coretamor.com é aperto al confronto; i visitatori possono lasciare riflessioni,  domandecommenti e pareri a conclusione di ogni post pubblicato. Chi volesse scrivermi privatamente, per richiedere informazioni, per proporre suggerimenti, per collaborare, per preventivi, per confrontarsi, per raccontare le proprie esperienze di gentilezza, può farlo attraverso la pagina grazie per avermi scritto

Grazie per l'attenzione. 

Luca Nardi

 

Prossimi appuntamenti con Luca Nardi ed I Giochi della Gentilezza

16 Giugno 2018 I Giochi della Gentilezza con Mamma e/o Papà a Cascina Oslera a Robassomero (TO). 

30 Giugno 2018 condurrò I Giochi del Cuore per i bambini, organizzati dalla Pro Loco di Prascorsano (TO).

8 Settembre 2018 condurrò "I Giochi della Gentilezza per un bel ricordo del proprio matrimonio", rivolto ai bambini partecipanti al matrimonio di Susan e Stefano, a cui rivolgo i miei più cari auguri.

Prossimi appuntamenti con Luca Nardi ed I Giochi della Gentilezza - il blog di Nardi Luca

23 Maggio 2018 Premiare l'impegno con carezze e biscotti anziché coi soldi

23 Maggio 2018 Premiare l'impegno con carezze e biscotti anziché coi soldi - il blog di Nardi Luca

 Oggi a conclusione di un intervento di educazione motoria, in una sclasse di una scuola primaria del Canavese, durante il quale i bambini hanno giocato a calcio, prima con giochi propedeutici e poi confrontandosi in un incontro, ho invitato i bambini a sedersi in cerchio e condividere tra di loro la bellezza dello sport, completando la frase "lo sport é bello perché..."; ad un certo momento la parola spetta ad un alunno il cui approccio allo sport é sempre molto competitivo e spesso invadente nei confronti degli altri compagni, la sua risposta é stata "quando mia nonna mi dà i soldi quando faccio goal con la mia squadra". L'impegno e la motivazione secondo me sono importanti nel gioco e nello sport, per raggiungere i traguardi, ritengo però che dare i soldi ad un bambino quando segna, non sia il modo migliore per stimolarlo a fare bene, il rischio é che lo sport perda l'obiettivo di trasmettere benessere, favorendo la ricerca esasperata del risultato a scapito del divertimento, del rispetto reciproco e del gioco di squadra; ho colto la palla al balzo per fare riflettere i bambini sulla differenza tra sport professionistico e sport ricreativo. Se qualcuno legge queste parole e conosce nonne che elargiscono premi in denaro ai nipoti per i goal segnati, lo invito a proporre loro di dare premi in carezze e biscotti, magari preparati in casa. Il gioco é proseguito ed ad un certo punto due bambini hanno risposto "lo sport é bello per..la grinta e la cattiveria", altro momento di riflessione collettiva, in cui ho proposto loro il mio gentil pensiero, "la grinta può essere positiva nello sport, in quanto può aiutare a raggiungere gli obiettivi preposti, la cattiveria al contrario non consente di vivere il gioco con serenità e rischia di inasprire il confronto". La risposta dei bambini é stata, "ma il nostro mister ci  ha detto che dobbiamo giocare con cattiveria". L'invito che rivolgo agli allenatori dei settori giovanili é quello di insegnare ai propri giocatori una comunicazione gentile, che consenta loro di affrontare lo sport positivamete e soprattutto di conoscere il significato delle parole che usano, il rischio é che i bambini apprendano concetti "pesanti", con "leggerezza", a scapito dello stare benee del buon sport.

La comunicazione gentile serve per vivere uno sport :-).

Luca Nardi

 

E voi cosa ne pensate? Lasciate il vostro commento. Grazie

 

Leggi l'attivitò ludica che propongo alle società sportive, che allenano settori giovanili, PER EDUCARE ALL'ETICA SPORTIVA CON I GIOCHI DELLA GENTILEZZA.

 

19 Maggio Scacchi Dinamico con Mamma e/o Papà

6 Immagini

I genitori ed i bambini, delle Scuole dell'infanzia di Crotte e Cerone (frazioni di Strambino), hanno trascorso una mattinata di gioco e condivisione, di quanto svolto a scuola durante il corso di Scacchi Dinamico Baby.  Dopo una presentazione colorata, hanno prima partecipato ad alcuni giochi propedeutici a scacchi dinamico, per allenare la staticità, il salto, la presa, il saper chiedere con gentilezza (usando il per piacere), per concludere il laboratorio ludico con una partita a scacchi dinamico. Tutti i giochi proposti sono stati svolti a livello di famiglia; bambini e genitori hanno trascorso del tempo divertendosi e stando bene insieme, i genitori hanno dato tanta, tanta attenzione ai propri bambini. Sono stato molto felice di assistere alla gioia maifestata dai partecipanti. Un bel riscontro, e che mi ha fatto molto piacere, é stato da parte di diversi genitori, che mi hanno raccontato di come i propri bambini avessero riproposto a casa, i giochi che appresi durante il corso ed oggi hanno compreso dove li avevano imparati. Grazie. A conclusione del laboratorio tutte le famiglie hanno ricevuto l'attestato di partecipazione, col riconoscimento di Famiglia GIOCOSA, ATTENTA e DINAMICA. Grazie a tutte le insegnanti delle scuole dell'Infanzia di Crotte e Cerone per avere collaborato ad organizzare il laboratorio e per avere dato continuità al progetto anche a scuola (i bambini hanno appreso  anche nuove parole, caratterizzanti il gioco degli Scacchi Dinamici, alcune delle quali: bordo, casella, diagonale, mazziere, pedone), grazie al Comune di Strambino per avere concesso l'uso della palestra, grazie ai bambini ed ai genitori per avere giocato insieme, grazie alle famiglie per i 66 euro di offerte donate all'Associazione Culturale Cor et Amor, che saranno impiegate a sostegno del progetto www.giocopediadellagentilezza.it . Buon gioco a tutti.

Giocare insieme fa bene, giocare coi propri bambini e coi propri genitori ancora di più.

Luca Nardi  

 

E voi cosa ne pensate? Lasciate il vostro commento. Grazie.

 

Leggi l'attività ludica che propongo dalle Scuole dell'Infanzia alle  Scuole Primarie, PER COLLABORARE ED ESSERE ATTENTI CON SCACCHI DINAMICO

17 Maggio i bambini di Bollengo si preparano a giocare coi nonni

coi bambini della Scuola Primaria di Bollengo 4 Immagini

Grazie alla collaborazione tra il Comune di Bollengo (TO), la Scuola Primaria di Bollengo e l'Associazione Culturale Cor et Amor é stato possibile realizzare il progetto Giochiamo Insieme con i Nonni. Il progetto, che si sviluppa in due incontri, prevede due momenti, il primo di preparazione insieme ai bambini, mentre il secondo prevede il gioco e la condivisione tra bambini e nonni; entrambi i momenti si svolgono a Scuola. Le attività ludiche proposte nel progetto le sto conducendo personalmente. L'obiettivo del progetto é quello di rafforzare il legame tra bambini e nonni, creare un bel momento da ricordare per i bambini e per i nonni e valorizzare il ruolo dei nonni nella crescita dei bambini anche per quanto riguarda la sfera ludica. Oggi i bambini di prima, seconda e terza, dopo una condivisione iniziale, in merito alle esperienze ludiche coi propri nonni, hanno scelto, provandoli, tre Giochi della Gentilezza a cui giocare, tra due settimane, insieme ai nonni che parteciperanno alla giornata di di condivisione; ogni classe ha scelto una serie di 3 giochi differenti. Uno dei Giochi della Gentilezza introduttivi, a cui hanno giocato i bambini, é stato Se penso ai nonni, penso a... , per esempio la classe 3 ha pensato alle seguenti parole: affetto, disegno, gioia, abbracci, cuore, sindaco, amicizia, simpatia, scacchi, pace, felicità, nascondino, amore, professore, rispetto, avvocato, intelligenza, ping pong. 

I nonni sanno giocare con pazienza e calma.

Luca Nardi 

 
 
 
  • Invia a un amico

libri consigliati

 

racconti

presentazione SI, DAI, DICIAMOLO!!

Si parla e si scrive poco di gentilezza, ma l'esempio é ciò che più conta per diffondere un messaggio. Ognuno, sono certo, che ogni giorno compie, o riceve, almeno un atto di gentilezza (una parola, un gesto, un'azione),

diario 2018

23 Maggio 2018 Premiare l'impegno con carezze e biscotti anziché coi soldi

Oggi a conclusione di un intervento di educazione motoria, in una sclasse di una scuola primaria del Canavese, durante il quale i bambini hanno giocato a calcio,

SCUOLA e FORMAZIONE

 

FAMIGLIA e SOCIALE

 

CULTURA e SPORT

 

FESTA e DIVERTIMENTO

 

rubrica SI, DAI, DICIAMOLO

rubrica SI, DAI, DICIAMOLO - il blog di Nardi Luca

racconta la tua esperienza di gentilezza

rubrica SI, DAI, DICIAMOLO - il blog di Nardi Luca

racconti sulla gentilezza condivisi dei visitatori del sito

Giocopedia della Gentilezza

Giocopedia della Gentilezza - il blog di Nardi Luca

Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza

Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza - il blog di Nardi Luca

I Giochi del Cuore

I Giochi del Cuore - il blog di Nardi Luca

ORDINA IL MANUALE

Grazie dell'attenzione

Seguimi su Instagram

Seguimi su Instagram - il blog di Nardi Luca

Seguimi su Twitter

Seguimi su Twitter - il blog di Nardi Luca